Passa al contenuto principale

In occasione del centenario dell'indipendenza della Polonia, l'Archivio prende parte alle iniziative con la mostra Pro Polonia. Gli albori della polonistica all'Università di Torino, allestita nella propria sede. L'interesse per la Polonia assume connotati specifici a Torino verso la metà dell'Ottocento grazie a tre giuristi: Giovanni Scovazzi (1808-1893), Tancredi Canonico (1828-1908) e Attilio Begey (1846-1928). Su iniziativa di quest'ultimo, nel 1915 sorge nel capoluogo piemontese uno dei più attivi Comitati Pro Polonia in Italia, con presidente il professor Achille Loria e con vicepresidente il rettore Giovanni Vidari. Il Comitato, a cui aderiscono diversi esponenti di spicco dell'Ateneo e della società torinese, rivestirà un ruolo importante ai tempi della formazione alla Mandria di Chivasso del campo di addestramento dell'Armata Polacca in Italia.
Ad alcuni componenti del Comitato, tra cui Maria Begey (1879-1957) e Marina Bersano Begey (1907-1992), figlia e nipote di Attilio, e alle sorelle Cristina (1881-1966) e Clotilde Garosci, si deve la nascita degli studi polonistici a Torino, che porterà nel 1930 alla fondazione dell'Istituto di Cultura Polacca "Attilio Begey" presso l'Ateneo torinese.

Periodo di apertura:
24 settembre 2018: inaugurazione in Aula Magna alle 17.
Dal 25 settembre al 30 novembre, dal lunedì al venerdì 9-13; 14.30-16.
Ingresso libero e gratuito.


  • Mostre
    • 2018
      • Pro Polonia. Gli albori della polonistica all’Università di Torino

IMG_20180924_200116.jpg
Sono presenti: Mikołaj Sokołowski, Istituto di Studi Letterari dell’Accademia Polacca delle Scienze, Varsavia; Paola Novaria, Archivio storico dell'Università di Torino; Adrianna Siennicka, Console Generale della Repubblica di Polonia in Milano;…

Statuto_Istituto.JPG
Nel dopoguerra il Comitato Pro Polonia si trasforma in Circolo di Cultura Italo Polacco. Grazie all’impegno dei polonofili e dei polonisti torinesi, Torino è il centro più attivo di diffusione della cultura polacca in Italia. Nel 1928 iniziano i…

Cristina e Clotilde Garosci con Giorgio Agosti copia.jpg
Tra quanti si avvicinarono alla questione polacca ai tempi del Comitato Pro Polonia vi sono Cristina Garosci (1881-1966), laureatasi all’Università di Torino in francesistica nel 1905, e sua sorella Clotilde. Impararono il polacco praticamente da…

Begey_Attilio_nuova_tagliata.jpg
Attilio Begey (1846-1928), nipote di un ufficiale napoleonico, sostenitore della rinascita polacca nello spirito degli ideali mazziniani dell’Europa dei Popoli, si laurea in Giurisprudenza a Torino nel 1864. Ha tra i propri docenti Tancredi Canonico.…

1865_Canonico_conferenza.JPG
Tancredi Canonico chiede al rettore l’autorizzazione a tenere una lettura serale nell’anfiteatro di Chimica il 10 marzo 1865, “a beneficio dell’Emigrazione Polacca, sul seguente argomento: La Polonia nel suo popolo e ne’ suoi poeti".