Passa al contenuto principale

Titolo: Maria Adriana Prolo (1908-1991), ideatrice e fondatrice del Museo del Cinema di Torino

Descrizione: Maria Adriana Prolo, nata a Romagnano Sesia (Novara), ottiene l’attestato di licenza normale presso l’Istituto magistrale di Savona nel luglio 1925 e nel medesimo anno si immatricola all'Istituto superiore di Magistero di Torino, antesignano dell'omonima Facoltà, dove nel 1929 consegue col massimo dei voti il diploma del corso quadriennale. Segue il curriculum letterario con specialità in storia, discutendo una tesi intitolata Il conte Ignazio Donaudi delle Mallere. Ha come docenti Ferdinando Neri, Augusto Guzzo, Federico Olivero, Mario Attilio Levi, Francesco Cognasso. Il metodo della ricerca storica e letteraria fondato sullo scavo documentario, sulla ricerca delle fonti originali le apparterrà sempre, prima nell’ambito della storia dinastica e risorgimentale, poi letteraria. Un’indagine sulla letteratura piemontese tra fine 800 e inizio 900 in collaborazione con Francesco Pastonchi le fa cogliere la centralità di Torino nella prima produzione cinematografica e pubblicare nel 1938 sulla rivista «Bianco e Nero» l’articolo Torino cinematografica prima e durante la guerra (Appunti). È la prima occasione di contatto con Luigi Chiarini, allora direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, che appoggia la studiosa nel suo nuovo progetto di ricerca sulla storia della cinematografia italiana. Questo passaggio segna una svolta fondamentale. Adriana Prolo incontra i protagonisti, più o meno noti, della grande stagione del cinema muto torinese e dà l’avvio a un’altra storia: “quasi tutti avevano documenti, foto, apparecchi ed è per questo che quel famoso 8 giugno 1941 scrissi sulla mia agenda ‘pensato il Museo del Cinema’". Il Museo a cui stava lavorando dal 1941 sarà aperto al pubblico a palazzo Chiablese solo nel 1958. Il nome di Maria Adriana Prolo figura sui programmi del Centro Universitario Cinematografico del 1961-62 come una delle autrici dei testi utilizzati dagli studenti per la redazione delle schede dei film proiettati.
Sono esposti:

  1. Cursus studiorum all’Istituto superiore di Magistero, 1925-29
  2. Verbale dell’esame di diploma, 16 giugno 1929, punti 50/50
  3. Luigi Collino, Lezioni Letteratura italiana, a.a. 1926-27. Argomento del corso seguito da Prolo: I contemporanei di Dante.
  4. Mario Attilio Levi, Lezioni di Storia, a.a. 1927-28. Argomento del corso seguito da Prolo: Stato e Chiesa in Italia nei secoli IX e X.
  5. Programma del secondo ciclo di proiezioni del Centro Universitario Cinematografico dedicato a Jules Dassin. Il curatore, Piero Parona, ringrazia Maria Adriana Prolo e Roberto Radicati del Museo del Cinema per i testi messi a disposizione.

Autore: Archivio storico

Data: 2021

Gestione dei diritti: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale

Formato: image/jpeg

Copertura: Università di Torino

Citazione: Archivio storico, “Maria Adriana Prolo (1908-1991), ideatrice e fondatrice del Museo del Cinema di Torino,” L'Archivio in mostra, ultimo accesso il 06 dicembre 2022, https://www.asut.unito.it/mostre/items/show/545.