Passa al contenuto principale

Titolo: Gaetano De Sanctis professore per trent'anni all'Università di Torino

Descrizione: Nato nel 1870 a Roma da una famiglia di stretta osservanza cattolica e legata al papato, compie la propria formazione universitaria nella locale Università, dove ha come riferimento e maestro lo storico dell’antichità Karl Julius Beloch, con cui si laurea nel 1892. Approda alla cattedra universitaria nel 1900 a Torino, vincitore del concorso per Storia antica. Estraneo all’orientamento bellicista e denunciato per “disfattismo”, nel primo dopoguerra aderisce al Partito Popolare e auspica per l’Italia e l’Europa un orientamento distante sia dalla rivoluzione che dalla reazione.
Rimane a Torino fino al 1929, quando dal 1° novembre è chiamato a Roma per succedere appunto a Beloch sulla cattedra di Storia greca: “Certo io non potevo non accettare l’invito, spontaneo ed onorifico, di quella Facoltà di Lettere ad occupare la cattedra tenuta con gloria dal mio caro ed insigne maestro Beloch, conforme al desiderio da lui stesso espresso in vita.” (De Sanctis al rettore Silvio Pivano). La notizia del trasferimento è comunicata dal preside alla Facoltà nella seduta del 22 ottobre: “La Facoltà … ricordando gli alti meriti dello scienziato e del maestro, espone il suo vivo rincrescimento di vedere allontanarsi chi alla Facoltà torinese è stato di tanto lustro e alla Scuola torinese ha dato tanta parte della sua efficace e benefica attività per trent’anni di insegnamento.”.

Fonte: Archivio storico dell'Università di Torino, fascicolo personale di Gaetano De Sanctis

Editore: Digitalizzazione: Università degli Studi di Torino, 2021

Data: 1929

Gestione dei diritti: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale

Formato: image/jpeg

Citazione: “Gaetano De Sanctis professore per trent'anni all'Università di Torino,” L'Archivio in mostra, ultimo accesso il 28 novembre 2021, https://www.asut.unito.it/mostre/items/show/518.